il goloSozio

consigli per gli occhi e lo stomaco, low cost

La costa dei trabocchi settembre 25, 2008

L’abruzzo è una terra che ho sempre amato, dalle montagne al mare. la mia zona preferita è la fascia costiera che si concentra intorno a S.Vito Chietino e la sua Marina, con i trabocchi e i luoghi dannunziani, le spiaggette di sassi e colline gonfie (letteralmente) di vigne e ulivi…il tutto vicinissimo al Parco Nazionale della Majella.

Prodotti tipici della zona: Montepulciano d’Abruzzo, Trebbiano d’Abruzzo, Cerasuolo (funziona benissimo il sistema delle cantine sociali), olio frentano, pecorino.

Dormire: essendo un paesino di mare, S. Vito ha molte strutture ricettive, più o meno costose. Io ho dormito in campagna, nella frazione di Sant’Apollinare, al B&B Villa Mari, una casa immersa negli ulivi a circa 5 km dal mare. La signora Marzia prepara un’ottima colazione, con dolci fatti in casa e specialità locali. Qui in camera doppia si spendono circa 25 euro a testa, colazione inclusa, in alta stagione. “Villa Mari”, via Lanciano 8, Sant’Apollinare, S. Vito Chietino (CH). Tel. 087258170

Mangiare: a Marina di S. Vito naturalmente spadroneggiano i ristoranti che cucinano pesce e il piccolo lungomare è pieno di strutture di ogni genere, dalle pizzerie, rosticcerie, ai ristoranti. Il ristorante più noto è “L’Angolino da Filippo” (subito sotto la Nazionale Adriatica), con qualità e prezzi medio-alti. Io ho mangiato all'”Hostaria” che si trova in posizione piuttosto appartata, proprio sotto le scalette che dalla Nazionale Adriatica conducono al Lungomare. La signora Lucia serve pasti abbondanti (fin troppo) ad una media di 30 euro a persona, rigorosamente pesce fresco di giornata. Buonissimi il guazzetto, la frittura mista e l’insalata di pomodori (squisitamente locali). Nata da poco, spadroneggia la Gastropescheria, una sorta di bottega-fast food di mare, che offre varie portate, dalle insalate alle fritture (costo 6 euro per una frittura mista), da asporto o da mangiare nei tavoloni all’aperto.

Annunci